Medico chirurgo
Esperto e Consulente in Medicina ad Indirizzo Estetico
Nutrizionista

 

PEELING
 

  Il peeling è un trattamento medico estetico che permette di accelerare il fisiologico rinnovamento dell’epidermide e del derma favorendo l’esfoliazione dei suoi strati attraverso l’applicazione di un agente chimico sulla superficie cutanea. A seconda del tipo di agente peeling, della sua concentrazione e del modo con il quale alcuni di essi vengono tra loro modulati è possibile ottenere :

Peeling Superficiali indicati per ridonare freschezza e luminosità alla pelle.
Peeling Medi indicati nella stimolazione della pelle invecchiata, nei casi di acne
od in presenza macchie cutanee.

Peeling Profondi indicati quando il grado d’invecchiamento cutaneo è estremamente importante.

 

Dopo il trattamento peeling anche gli strati più profondi del derma della pelle vengono stimolati a rigenerarsi con aumento della produzione di collagene.
Si verifica così un vero e proprio rinnovamento della pelle, l’epidermide vecchia è sostituita con una nuova più luminosa, più omogenea e più fresca.
Si attenuano le sottili rugosità.
La tendenza moderna del peeling è comunque quella di modulare l’azione degli acidi in modo da ottenere eccellenti risultati con il minor rischio possibile di effetti indesiderati.
Attraverso sedute successive di soft peeling, ottenute con l’applicazione di acidi di leggera-media potenza, è possibile raggiungere l’effetto del risultato in maniera progressiva riducendo gli effetti indesiderati.
Dal momento che il fisiologico processo d’invecchiamento cutaneo può essere accelerato dallo stile di vita e da abitudini talvolta errate, allo scopo di raggiungere e mantenere nel tempo i risultati del peeling, molto importanti risulteranno i consigli ed i trattamenti domiciliari proposti dal medico.
Nella filosofia del soft-peeling, attraverso la quale si vuole ottenere in modo poco aggressivo un progressivo miglioramento degli inestetismi, a seconda del tipo d'inestetismo cutaneo da trattare ed anche del tipo d'agente peeling utilizzato le sedute possono avere una cadenza settimanale, quindicinale o mensile.


I peeling all'Acido Mandelico rappresentano oggi la nuova generazione di peeling che meglio rispecchiano la filosofia del “soft peeling”, nella quale l'associazione di acidi di leggera-media potenza consente di ottenere risultati eccellenti con il minor rischio possibile di effetti indesiderati.
L'acido mandelico è un agente peeling che di per sé presenta molteplici vantaggi:

  non è fotosensibilizzante e quindi può essere utilizzato in tutti i periodi dell'anno, compresi la primavera e l'estate.

pur avendo un'importante azione di stimolo sull'esfoliazione dell'epidermide e la rigenerazione del derma, è privo di quegli effetti collaterali fastidiosi, comuni ad altri agenti peeling, come il bruciore o l'eritema intensi.
Una volta associato ad altri agenti peeling notoriamente aggressivi come l'acido piruvico, l'acido salicilico o l'acido tricloroacetico, esso è in grado di frenare l'azione aggressiva di questi pur lasciandone intatte le specifiche proprietà terapeutiche sulla pelle.

Sulla base di queste caratteristiche sono nate recentemente le associazioni:

acido Mandelico-Tiolattico con azione ristrutturante della trama cutanea e depigmentate.


acido Mandelico-Piruvico con azione ristrutturante della trama cutanea, depigmentante e specifica nel trattamento e nella cura dell'acne in fase acuta.

 

 acido Mandelico-Salicilico con azione levigante della superficie epidermica e di stimolo rigenerativo a livello dermico è interessante nel trattamento dell'acne e dei suoi esiti.


acido Mandelico-Tricloroacetico con azione ristrutturante della trama cutanea soprattutto nelle forme importanti d'invecchiamento.


Dopo il trattamento peeling anche gli strati più profondi del derma della pelle vengono stimolati a rigenerarsi con aumento della produzione di collagene.
Si verifica così un vero e proprio rinnovamento della pelle, l’epidermide vecchia è sostituita con una nuova più luminosa, più omogenea e più fresca. Si attenuano le sottili rugosità.
La presenza nella soluzione peeling di sostanze ad azione depigmentante e l'associazione di un idoneo trattamento domiciliare permette l’attenuazione o la scomparsa delle macchie cutanee.
Dal momento che il fisiologico processo d’invecchiamento cutaneo può essere accelerato dallo stile di vita e da abitudini talvolta errate, allo scopo di raggiungere e mantenere nel tempo i risultati del peeling, molto importanti risulteranno i consigli ed i trattamenti domiciliari proposti dal medico.
Nella filosofia del soft-peeling, attraverso la quale si vuole ottenere in modo poco aggressivo un progressivo miglioramento degli inestetismi, a seconda del tipo d'inestetismo cutaneo da trattare ed anche del tipo d'agente peeling utilizzato le sedute possono avere una cadenza settimanale, quindicinale o mensile. Mediamente risultati apprezzabili si ottengono dopo circa 6-8 sedute.


Yellow Peel è un peeling molto completo che a seconda della metodologia di utilizzo consente di ottenete peeling con potenza da superficiale a media.
È composto da ac. fitico, ac. retinoico, ac. kojico, ac. azelaico, vit. C e bisabololo.
Possiede azione ristrutturante (ac. retinoico), depigmentante (ac. fitico, kojico) e levigante.
L’azione sebonormalizzante ed antinfiammatoria degli acidi retinoico ed azelaico lo rende particolarmente indicato nel trattamento dell’acne.
È indicato in caso di: aging, fotoaging, ipercheratosi acne, seborrea e cicatrici postacneiche discromie, ipermelanosi, lentigo solari
È controindicato in caso di: trattamento radiante recente, collagenopatie herpes, in fase attiva gravidanza ed allattamento, cicatrici chirurgiche recenti